Il Nido Di Artos

Finalità del servizio nido

  • Offrire al bambino un ambiente accogliente e protettivo, ricco di cure necessarie al suo benessere quotidiano, capace di fornirgli strumenti per un equilibrato sviluppo psicofisico.
  • Promuovere una cultura del bambino piccolo, che lo consideri come persona competente, speciale, unica, portatrice di bisogni individuali e di valori collettivi.
  • Affiancare la famiglia nella crescita dei figli, rispondendo alle esigenze di flessibilità occupazionali dei genitori.

Le figure educative di supporto

L'asilo nido accoglie i bambini in età dai 6 ai 36 mesi. Le figure professionali che si prendono cura di loro sono:

  • La Coordinatrice. È la persona di riferimento per le famiglie e per le educatrici; è responsabile della qualità organizzativa e pedagogica del servizio. Fa da raccordo con le istituzioni esterne.
  • Le Educatrici. Sono le persone competenti nell'ascolto dei bisogni dei bambini e delle famiglie, capace di osservare, comprendere e rispondere in modo adeguato. Compito delle educatrici è la stesura e l'aggiornamento del progetto pedagogico che si concretizza nella preparazione e cura dell'ambiente, nell'organizzazione attenta al dettaglio dei momenti di cura legati al benessere quotidiano: pranzo, sonno, cambio del pannolino. La specificità dell'educatrice di riferimento è quella di costruire gradualmente una relazione significativa allo scopo di promuovere la conquista della fiducia e un sano sviluppo affettivo del bambino.
  • Le Ausiliarie. Sono le persone che garantiscono l'ordine e l'igiene degli spazi. Rilevano i problemi riguardanti il mantenimento e il buon funzionamento della struttura. Favoriscono il benessere dei bambini collaborando con gli educatori soprattutto durante il pranzo e il risveglio. Partecipano, per quanto di competenza, al lavoro di gruppo con gli educatori. In caso di necessità provvedono alla vigilanza dei bambini.
  • L’Impresa specializzata aggiudicataria dell'appalto della cucina. Prepara i pasti nel rispetto dei principi dietetici espressi dal menù validato dall'ASL. Garantisce la preparazione di menù speciali, quando previsto. Si rifornisce delle materie prime e opera nella manipolazione-produzione degli alimenti attenendosi al manuale di autocontrollo igienico-sanitario.


Il progetto educativo pedagogico di ispirazione Montessoriana

Il progetto nasce dal contributo di teorie e ricerca pedagogiche, oltre che dall’esperienza quotidiana di confronto all’interno del gruppo di lavoro coordinatrice-educatrici-ausiliarie e con le famiglie. La coordinatrice ne cura la traduzione nell'operatività quotidiana attraverso il lavoro di gruppo con gli operatori e il confronto con le famiglie.
Ispirandosi al metodo pedagogico, universalmente riconosciuto, di Maria Montessori, l’asilo nido Pettirosso di Artos ne applica i principi fondamentali: osservare la crescita e gli interessi del bambino; allestire un ambiente che faciliti e stimoli l’apprendimento in maniera diretta; favorire la libera scelta. Il progetto pedagogico dell’asilo nido Pettirosso di Artos racchiude l'insieme dei valori e delle azioni che si fondano sul rispetto per l'unicità della persona-bambino e per la sua storia; ciò si concretizza in un’organizzazione e programmazione dettagliata, nella cura quotidiana degli spazi e nell'intervento educativo del gruppo di lavoro. La modalità d'intervento è supportata dalla consapevolezza che i bambini, per la costruzione di un apparato di pensiero, hanno bisogno di stabilità, continuità, ripetitività nonché di un clima pacato che promuova la concentrazione.
Lo strumento principale utilizzato per una buona formulazione del progetto educativo è l'osservazione perché permette di conoscere i bisogni emotivi-affettivi e intellettivi del bambino.

Gli spazi e i materiali

La struttura è articolata su tre livelli, è ubicata in una zona attigua alla scuola media, e agli uffici comunali. Al piano terra lo spazio comprende i servizi di: lavanderia, spogliatoio, personale e cucina.
Al primo piano lo spazio, suddiviso in sale che ospitano solitamente 5 o 6 bambini dai 3 ai 14 mesi e 8 o 9 bambini dai 14 ai 36 mesi, comprende: le sale riservate alle attività di gioco e di riposo dei bambini, l'atrio, la saletta da pranzo, i bagni dei bambini e degli adulti e l'ufficio.
Al secondo piano lo spazio, costituito da un salone e da una sala attigua, ospita bambini dai 14 ai 36 mesi, è articolato con mobili riservati alle attività di gioco, comprende inoltre un locale deputato al pranzo dei bambini e una zona per il sonno.
La struttura è all'interno di un giardino di mq. 1.200 recintato e piantumato. Una parte di esso è ad esclusivo uso dei bambini dell'asilo per attività esterne.
Giochi e materiali non strutturati sono disposti con cura in tutte le sale del nido e lasciati a portata di mano dei bambini per garantire una libertà di scelta corrispondente ai ritmi e ai desideri di ciascuno.

Genitori al nido

L’asilo nido è aperto almeno 47 settimane all’anno dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 18.30. Al fine di promuovere la partecipazione dei genitori, il servizio predispone:

  • il libero accesso alle sale del nido, quotidianamente all'uscita dei bambini;
  • colloqui individuali programmati che danno modo ai genitori di conoscere e condividere i momenti di crescita dei loro figli;
  • incontri a piccolo gruppo: sono un'ulteriore opportunità di aiuto ai genitori nelle scelte riguardanti i bambini;
  • incontri di aggregazione (merenda d'inizio anno, incontro di presentazione del nido, serate a tema) per favorire la socializzazione delle famiglie;
  • una giornata di apertura del servizio alla cittadinanza (open day);
  • un’assemblea informativa per l'elezione dei rappresentanti dei genitori e sintesi del lavoro svolto;
  • la costituzione della Commissione educativa con funzioni propositive, formato da n. 4 rappresentanti delle famiglie, da n. 1 rappresentante del personale, dalla coordinatrice del nido.

Ambientamento

Per favorire la conoscenza del progetto pedagogico, della prassi e il calendario dell'inizio degli ambientamenti, il servizio organizza un incontro con le famiglie, propedeutico all'ingresso del bambino, tenuto dalla coordinatrice.
Al fine di favorire la reciproca conoscenza del bambino, dell'educatrice di riferimento e dei genitori, il servizio prevede:

  • un colloquio con la singola famiglia e l'educatrice responsabile del bambino;
  • un periodo di permanenza quotidiana al nido di un genitore o di una figura familiare;
  • la gradualità e l’individualizzazione dei tempi di permanenza del bambino al nido in base ai bisogni ed al benessere di quest’ultimo e della famiglia.

Accesso al servizio

Le iscrizioni avvengono nel mese di maggio e di novembre di ogni anno, nei giorni e negli orari indicati nel bando pubblico, con richiesta sottoscritta dal genitore su apposito modulo.
L'iscrizione al servizio è valida sino al compimento dei tre anni di età del bambino e per l'anno d'iscrizione in cui ciò avviene, salvo rinuncia scritta, fino a chiusura dell'anno in corso.
L'ammissione è subordinata alla stesura di una graduatoria, elaborata in base a dei criteri stabiliti dall’ente responsabile del servizio.
Le modalità di esenzione dal pagamento delle tariffe sono disciplinate negli appositi moduli di domanda disposti dal Servizio Sociale.

Contatti

ASILO-NIDO "il Pettirosso di Artos"
via IV Novembre, 15 Caronno Pertusella (VA)
Tel. 02.9659214
Mail: pettirosso@fondazioneartos.it
UFFICIO ARTOS
Sede legale Piazza A. Moro 1 – 21042 Caronno Pertusella (VA)
Tel. 0296512409 - Mail: info@fondazioneartos.it

Menu

  • Menù estivo nido bianco
  • Menù invernale nido bianco
  • Menù invernale nido
  • Menù invernale 12-15 nido
  • Menù estivo nido
  • Menù estivo 12-15 nido
  • Menù 3-12 mesi nido
  • Menù merende estivo nido
  • Menù merende invernale nido

  • Documenti

  • Graduatoria 2018-2019
  • Domanda ammissione 2018-2019
  • Carta dei Servizi 2018-2019
  • Contratto nido 2018-2019
  • Modello autorizzazione invio fatture